Home » Rassegna stampa » → Clicca qui per leggere tutte le RECENSIONI DEI CONCERTI ←

→ Clicca qui per leggere tutte le RECENSIONI DEI CONCERTI ←

TEATRO VERDI DI PORDENONE Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Shlomo Mintz, Musiche di Čajkovskij e Arenskij, Teatro Verdi, Pordenone, 11 Dicembre 2017

 

"Un incontro fortunato" Alberto Massarotto, NonSoloCinema, 14 Dicembre 2017.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

BOLOGNA MODERN #2  - OMAGGIO AD AZIO CORGHI Maurizio Baglini, Ensemble Zipangu, Laura CatraniPaolo GraziaFabio SperandioMusiche di Azio Corghi, Oratorio di San Filippo Neri, Bologna, 31 Ottobre 2017

 

"Maurizio Baglini, pianista affermato" David Toschi, OperaClick, 14 Novembre 2017.

 

"Abilissime le dita di Baglini. " Roberta Pedrotti, ApeMusicale, 12 Novembre 2017.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

AMIATA PIANO FESTIVAL Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Orchestra della Toscana diretta da Daniele RustioniMusiche di Malipiero, Casella e Prokofiev, Forum Fondazione Bertarelli, Poggi del Sasso (GR), 22 Giugno 2017

 

"La grande confidenza che ha con il repertorio scarlattiano si manifesta nella sicurezza con cui suona, nell'attitudine a una "microchirurgica" tecnica di dito, non disgiunta da una squisita sensibilità "d'insieme che ha sviluppato grazie alle sue innumerevoli frequentazioni cameristiche e orchestrali. " Alfredo Di Pietro, Non Solo Audiofili, 03 Luglio 2017.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

CASA DELLA MUSICA DI PARMA Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Sandro Cappelletto, "Schumann à la carte", Parma, 13 Febbraio 2017. 

 

"Immaginari Clara e Robert, Baglini e Chiesa hanno ripercorso il poetico itinerario evocando i fantasmi lontani di Eusebio e Florestano, testimoni dell'infiammato fervore del giovane Schumann nello sdoppiamento tra rapinose accensioni e trepide confessioni. " Gian Paolo Minardi, Gazzetta di Parma, 15 Febbraio 2017.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

TEATRO SOCIALE DI MANTOVA Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Orchesta da Camera di Mantova diretta da Benedetti Michelangeli, Concerto in la minore per violoncello e orchestra op. 129 e Concerto in la minore per pianoforte e orchestra op. 54 di Schumann, Sinfonia “Incompiuta” di Schubert , Mantova, 31 Ottobre 2016. 

 

"[Maurizio Baglini] solista dotato di solidissima tecnica e di spontanea capacità espressiva" La Voce di Mantova, 07 Novembre 2016.

 

"Maurizio Baglini sfoggiava nell'op.54 l'originalità del suo pianismo, fatto di ondulazioni ritmiche con frequenti 'rubati', di contrasti dinamici, di assuoluta pulizia del suono in virtù della notevole tecnica strumentale." Nuova Cronaca di Mantova, 04 Novembre 2016.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

TEATRO SPERIMENTALE - AMICI DELLA MUSICA "GUIDO MICHELLI" / Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Sonata in sol minore per violoncello e pianoforte op. 65 di Chopin, Sonata n. 1 in re minore per violoncello e pianoforte di Debussy, Sonata in sol minore per violoncello e pianoforte, op. 19 di Rachmaninov, Ancona, 17 Marzo 2016. 

 

"Silvia Chiesa al violoncello e Maurizio Baglini al pianoforte: due artisti davvero straordinari, che hanno saputo misurarsi con grande bravura e comunicativa immediata[...]" Fabio Brisighelli, Corriere Adriatico, 21 marzo 2016.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA - PARCO DELLA MUSICA / Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Sonata n. 1 in Mi minore op. 38 di Brahms, Sonata op. 65 di Britten, 150 Decibel di Campogrande, Sonata in Sol minore op. 19 di Rachmaninov, Roma, 11 Marzo 2016. 

 

"Un duo solido, collaudato in un amalgama di intelligente complicità, e anche capace, per l'affinità che ne guida il respiro, di avventure esecutive e slanci inconsueti". Francesco Arturo Saponaro, Classic Voice, Maggio 2016

 

"Un’altra coppia nella musica e nella vita, da tempo alla ribalta per maestria e unità di intenti (...) un repertorio ben impaginato, molto intrigante e dalle ardite cime tecniche (...) un pensiero unico, coerente e convincente. (...) meritatissimi applausi, due bis (che portano a quasi due ore di musica suonata) e la certezza di aver incontrato un altro duo con cui commuoversi e gioire". Mario Leone, Ilcorrieremusicale.it, 12 marzo 2016

  

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

FESTIVAL VIOTTI - TEATRO CIVICO / Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, musiche di Rachmaninov, Vercelli, 05 Febbraio 2016. 

 

“ [...] la bravura di Baglini nell’accompagnare la solista, nei brani più ‘intimistici’ della prima parte del concerto, con una delicatezza di tocco, che tornisce i temi e le strutture armoniche con adamantina trasparenza, o coglie perfettamente la qualità giusta del suono”. Bruno BuscaCorriereBit, 06 Febbraio 2016 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

AUDITORIUM / Maurizio Baglini, Coro della "Verdi", Sinfonia n.9 in re minore op.125 di Beethoven/Liszt, Milano, 04 Febbraio 2016. 

 

“ Al di là della tenuta "atletica" dell'esecutore, del puro meccanismo, della memoria di ferro che occorre per tenere a mente senza inceppi le 208 pagine della partitura, non vanno assolutamente sottovalutate le doti culturali, le capacità di un fraseggio che deve risolutamente adeguarsi alle variegate situazioni espressive contenute nella Nona. Tutti requisiti saldamente in possesso del nostro pianista. […] Strumentista dalla tempra d'acciaio […] Baglini crea un fraseggio incantevole […]”. Alfredo Di PietroNon Solo Audiofili, 05 Febbraio 2016 

 

“(Baglini) ha centrato il bersaglio riuscendo grazie alla sua tecnica trascendentale, al misurato tocco delicato ed incisivo nei giusti momenti, e al corretto uso del pedale di risonanza, ad ottenere una eccellente ed esaustiva interpretazione”. Cesare GuzzardellaCorriereBit, 05 Febbraio 2016 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

TEATRO PONCHIELLI / Maurizio Baglini, Gabriele Pieranunzi e Gli Archi del Teatro San Carlo, Concerto in La Maggio di W.A. Mozart, Doppio Concerto per Violino e Pianoforte di Mendelssohn, Cremona, 01 Febbraio 2016. 

 

“Molto bello il pianismo espresso da Baglini nel Concerto in La maggiore di Mozart, semplice - anch'esso - e ricercato nel contempo, una giusta 'attualizzazione' del Concerto settecentesco con il moderno grancoda Fazioli, attraverso un sobrio ma significativo impiego del pedale di risonanza dunque senza pretese filologiche ma piuttosto con il sano intento di 'far musica' [...] Baglini e Pieranunzi (nel Doppio Concerto per violino e pianoforte di Mendelssohn) hanno ingaggiato una gara di bravura staccando velocità da 'cinture di sicurezza' e risolvendo passaggi di ginnico virtuosismo fino all'applauso del pubblico”. Roberto CodazziLa Provincia di Cremona, 02 Febbraio 2016 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

FIERA DI BOLOGNA / Maurizio Baglini, Omaggio a David Bowie, Bologna, 28 Gennaio 2016. 

 

“Toccante”. Massimo MattioliArtribune, 31 Gennaio 2016 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

TEATRO COMUNALE G. VERDI / Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Orchestra Filarmonica di Torino diretta da Tito Ceccherini, Filigrane Bachiane per pianoforte e corde percosse di Corghi, Le Tombeau de Couperin di RavelRicercare da L’Offerta Musicale di Bach-Webern, “… tra la Carne e il Cielo” di Corghi (prima assoluta), Pordenone, 02 Novembre 2015. 

 

“sempre eccellente”. Paolo LocatelliOperaClick, 06 Novembre 2015 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Festival Nuits Romantiques / Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Aix-Les-Bains, 02 Ottobre 2015.

 

"I due virtuosi italiani Silvia Chiesa e Maurizio Baglini hanno offerto un concerto magistrale […] Il pubblico, come ammaliato, non ha avuto altro da fare che lasciarsi portare per mano attraverso la musica russa dei compositori Miaskovsky, Mussorgsky e Chostakovic […] i due artisti hanno fatto scoprire e riscoprire questi tre capolavori e trasmesso molte emozioni. La passeggiata musicale attraverso Chostakovic e i suoi compatrioti ha dato l’idea di una riattualizzazione, grazie all’interpretazione dei musicisti invitati: il tutto è sfociato nella soddisfazione piena degli spettatori assidui di questo grande evento romantico della città termale." LE DAUPHINÉ LIBÉRÉ, 05 Ottobre 2015

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

FORUM FONDAZIONE BERTARELLI / Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Orchestra da Camera I Fiati di Parma diretta da Claudio Paradiso, Hommage à l’ami Papageno per pianoforte e fiati di Françaix, Frammenti: nuova versione per violoncello, pianoforte e fiati (tratta dalla colonna sonora del film Il manoscritto del principe di Roberto Andòdi BettaConcerto per violoncello e fiati di Gulda, Poggi del Sasso, 30 Luglio 2015.

 

“La violoncellista Silvia Chiesa e il pianista, direttore artistico e fondatore del festival Maurizio Baglini esaltano con il proprio profondo impegno intellettuale ed elegante gesto gli accenti poetici e la sottile tensione drammatica che percorre la magnifica partitura in un’esecuzione accolta festosamente dall’attento pubblico che gremisce l’imponente Forum. [...] Grande maestria, eleganza di accenti e magnifiche sfumature di fraseggio”. Paolo Eustachi, Colonne Sonore, 03 Agosto 2015

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

TEATRO COMUNALE VERDI / Maurizio Baglini ,  Variazioni su un tema di Bach di Liszt e le Variazioni e fuga su un tema di Haendel op. 24 di BrahmsPordenone, 21 Gennaio 2015.

 

"un'esibizione molto intensa [...], Baglini ha dato prova della sua potente capacità interpretativa ed espressiva”. Valentina Silvestrini, Il Gazzettino, 23 Gennaio 2015

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

TEATRO COMUNALE VERDI / Maurizio Baglini ,  Presentazione del cd "Pictures at an exibition and all other piano works" Mussorsgsky/Baglini, Pordenone, 21 Dicembre 2014.

 

"Maniacale cura del fraseggio e dirompente contrapposizione timbrica”. Alberto Massarotto, Classic Voice, Febbraio 2015

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

SOCIETA' DEI CONCERTI / Maurizio Baglini ,  Sonate K466, K162 e K460 di Scarlatti, Ciaccona di Bach-Busoni,  Sei studi di esecuzione trascendentale da Paganini, Après une lecture de Dante, Fantasia quasi Sonata di Liszt, Conservatorio di Milano, 03 Dicembre 2014.

 

"Un discorso sviluppato con una logica stringente dall'inizio alla fine del recital, in un unico grande arco espressivo. [...] il virtuosismo di chi osa un passo più in là del consueto sfruttando la tecnica per plasmare l'interpretazione [...]. Una dimensione nuova del suono che diventa [...] veicolo primario dell'espressione. [...]”. Luca Segalla, Musica, Febbraio 2015

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

POLISH BALTIC PHILARMONIC / Maurizio Baglini e Silvia ChiesaConcerto per pianoforte n.2 op.22 e il Concerto per violoncello n.1 op.33 di Camille Saint-Saëns e la Sinfonia in Re minore di César Franck, Danzica, 11 Settembre 2014

 

"II Concerto per pianoforte in Sol minore di Saint-Saens nell’interpretazione di Baglini scintillava con vari colori […] un’ottima professionalità e immaginazione musicale [...] un’eccezionale leggerezza”. Aleksandra Andrearczyk, Ruch Muzy Czny, 01 ottobre 2014

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

SAGRA MALATESTIANA 2014 / Maurizio Baglini e Silvia Chiesa, Maratona dedicata a Charles Koechlin, Rimini, Teatro degli Atti, 23 Settembre 2014

 

"Un'esecuzione perfetta […] massima attenzione al suono e ai dettagli, anche quelli più minuti, riuscendo a trarre dal pianoforte preziose sfumature timbriche e valorizzando le numerose suggestioni orientali”. Giulia Vannoni, La Voce di Romagna, 28 Settembre 2014

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

AMIATA PIANO FESTIVAL 2014 / Maurizio Baglini e Silvia ChiesaSuite per violoncello e pianoforte di Gianluca Cascioli, Poggi del Sasso, Sala Musica ColleMassari, 26 Luglio 2014

 

"Una interpretazione impeccabile e accesa ". Luca Segalla, Musica, 20 Agosto 2014

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 VIOTTI FESTIVAL / Concerto n.20 in re minore per pianoforte e orchestra KV 466, Mozart / Teatro Civico - Vercelli, 24 Maggio 2014

 

"La prima performance di Maurizio Baglini al Viotti Festival è stata veramente trionfale. (...) passaggi non solo difficili ma quasi sensazionalistici. (...) virtuosismi tecnici che iniziano con calma e si stemperano alla fine in concitati ed esuberanti ritmi anche figurativi". Rita FranciosLa Sesia, 27 Maggio 2014

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 ASSOCIAZIONE VENEZZE ROVIGO / Sonate di Beethoven: n. 6 in fa maggiore op. 10 n. 2, n. 14 in do diesis minore op. 27 n. 2 ("Chiaro di luna"), n. 21 in do maggiore  op. 53 ("Waldstein") e n. 23 in fa minore op. 57 ("Appassionata") / Accademia dei Concordi - Rovigo, 23 Marzo 2014

 

"(...) un’esecuzione sferzante di energia eppure attenta a cesellare ogni dettaglio". Nicoletta Confalone, RovigoOggi.it, 24 Marzo 2014

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

SOCIETA' DEL QUARTETTO / Sonata n°2 per violoncello e pianoforte op.58 di Mendelssohn, Sonata per arpeggione in la minore D 821 di Schubert, Sonata per violoncello e pianoforte in sol minore op.19 di Rachmaninov / Auditorium di Piazza della Libertà - Bergamo, 24 Febbraio 2014

 

"Silvia Chiesa e Maurizio Baglini hanno proposto un concerto di spiccato interesse (...). Silvia Chiesa ha un suono rotondo e intenso, generoso e sbalzato con decisione, prodigo di energia: le sue frasi si pennellavano con intensità e naturale fluire. Maurizio Baglini ci è parso attento a integrare al meglio le prerogative della sua partner, temperando le intensità di scritture molto spesso imperiose e dense, quasi «orchestrali», nonché bravuristiche (...). Sempre attento (...) a non sovrastare lo spicco melodico dello strumento ad arco, con accurata perizia nel controllo sonoro". Bernardino Zappa, L'Eco di Bergamo, 02 Marzo 2014

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 GIORNATA DELLA MEMORIA /Quintetto con pianoforte e archi in Do maggiore di Guido Alberto Fano, Verklärte Nacht (La Notte Trasfigurata) di Arnold Schönberg, / Teatro Comunale Giuseppe Verdi Pordenone, 27 Gennaio 2014

 

"La delicatezza del pianoforte di Baglini (...) un suono morbido ed avvolgente, sempre a fuoco e rotondo in ogni sfumatura dinamica". Paolo Locatelli, OperaClick.com, 30 Gennaio 2014

 

"Baglini ha pienamente assecondato l’ariosità, la varietà coloristica e l’intima energia della complessa parte pianistica, resa sempre con notevole duttilità". Claudio Bolzan, Musica.com, 07 Febbraio 2014

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

FESTIVAL D'ANNUNZIO / Prima e seconda serie delle "Estampes" di Debussy, "Carnaval" op.9 di Schumann / Auditorium San Barnaba Brescia, 16 Ottobre 2013


"Un progetto interessante teso ad avvicinare il pubblico alla musica. (...) Un bell'esperimento, non facile comunque e che non distraeva dalle eccellenti interpretazioni di Maurizio Baglini: ricercato quanto libero e sensibilissimo in Debussy, elegante e moderno, ma ricco di slanci in Schumann. Lunghi applausi e per bis una Sonata di Domenico Scarlatti. Fulvia Conter, Giornale di Brescia, 18 Ottobre 2013

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

STAGIONE CONCERTISTICA PIANOECHOS 2013 / Images di Debussy, Carnevali di Schumann / Lu Monferrato, 14 Settembre 2013

"Graditissimo il concerto del (...) talentuoso pianista. (...) In risalto al tempo stesso l’eclettismo del pianista e la versatilità dello strumento". Massimiliano Francia, Il Monferrato, 13 Settembre 2013

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

AMIATA PIANO FESTIVAL 2013 / Musiche di Liszt, Verdi, Wagner / Chiesa di S.Agostino, Montalcino, 25 Luglio 2013
 
La generosissima acustica della Chiesa di S.Agostino conferiva al grancoda Fazioli di Baglini sonorità solenni e organistiche, esaltandone i bassi in una pagina grondante di misticismo tardoromantico. (...)
A completare l’omaggio verdiano-wagneriano della serata inaugurale c’erano una rara trascrizione per pianoforte e quartetto d’archi dell’«Idillio di Sigfrido» di Wagner e la celeberrima parafrasi lisztiana sul «Miserere» dal «Trovatore» di Verdi, nella quale Baglini ha mostrato, una volta di più, di essere non soltanto un virtuoso della tecnica ma soprattutto un virtuoso del timbro, capace di mettere in luce come raramente accade i molteplici strati del tessuto musicale lisztiano. Luca Segalla, Rivista Musica

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

INAUGURAZIONE AMIATA PIANO FESTIVAL / “Musica à la carte”, Poggi del Sasso (Grosseto), Sala Musica Collemassari, 27 giugno 2013

 

“Seguono l’ultimo tempo dalla Sonata op. 69 di Beethoven, dalle intenzioni orchestrali ben sostenute dall’interpretazione di Baglini, per giungere all’Allegro vivace e all’Allegro appassionato dell’op. 99 di Brahms. Ritmo serratissimo, groove implacabile che spinge in avanti il violoncello di Silvia Chiesa in un crescendo da applauso (…). Lettura convincente (…) esecuzione tecnica impeccabile”. Cecilia Malatesta, Ilcorrieremusicale.it, 2 luglio 2013

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

SOCIETA' FILARMONICA DI ROVERETO/ Schubert (“Arpeggione), Mendelssohn, Rachmaninov (op.19) / Rovereto, Sala Filarmonica, 22 febbraio 2013

 

“Le molteplici tinte dell’affresco mendelssohniano erano ben stese in apertura di concerto dalla violoncellista Silvia Chiesa e dal pianista Maurizio Baglini, duo di affiatata e durata esperienza […] Compostezza e precisione caratterizzano l’approccio delle esecuzioni, in particolare dell’”Arpeggione” di Schubert […] l’interpretazione del duo si soffermava ampiamente sui dettagli, sottolineando i colori […] Violoncello decisamente più libero nella Sonata op.19 di Sergej Rachmaninov, pagina che in questo caso riserva al pianoforte un ruolo solistico di prim’ordine: impeccabile e trascinante Maurizio Baglini, capace di dominare con facilità le potenti cascate di accordi e l’agitato rincorrersi di note. L’esecuzione del duo ha consegnato intelligibilità e chiarezza da una partitura di grande densità.” Emilia Campagna, L’Adige, 26 febbraio 2013

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

SOCIETA’ DEI CONCERTI DI MILANO/Sinfonia n.9 di Beethoven-Liszt / Milano, Conservatorio, Sala Verdi, 28 novembre 2012

 

“Al trentasettenne Maurizio Baglini non manca la stoffa del virtuoso: esegue spesso in récital gli Studi di Chopin e di Liszt, si cimenta con le trascrizioni bachiane di Busoni, ha in repertorio i grandi concerti tardoromantici. Senza avere la struttura fisica di celebri lisztiani del passato come Lazar Berman (ma le sue mani sono piuttosto grandi) riesce ad ottenere dei fortissimi impressionanti, raggiungendo d’altro canto una chiarezza estrema nei passaggi veloci e trovando sonorità molto levigate nei pianissimi: il suo è il virtuosismo dell’interprete autentico e non semplicemente del bravo pianista”. Luca Segalla, Musica, 28 novembre 2012

 

 “Baglini colpisce con l’autorevolezza di chi sa perfettamente dove dirigere le proprie non comuni doti di pianista e di interprete, siede alla tastiera per nulla impaurito dell’immane compito che è in procinto di affrontare, svela a chi lo ascolta i segreti della trascendentale arte della trascrizione lisztiana”. Luca Chierici, Il Corriere Musicale, 1 dicembre 2012

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

STAGIONE CONCERTISTICA DESENZANO/ Schumann (“Papillons” op. 2), Liszt (“Sonetti” 47, 104, 123) / Desenzano, Auditorium Celesti, 4 novembre 2012

 

“Suono pianistico asciugato, scolpito, quello di Baglini, sostenuto da un’impressionante potenza oratoria”. Enrico Raggi, Giornale di Brescia, 6 novembre 2012

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

FESTIVAL PIANISTICO CHAMBER MUSIC TRIESTE/ “L’Arte della Variazione” (Beethoven, Busoni, Mozart, Brahms) / Trieste, Teatro Verdi, 1 ottobre 2012

 

“Perfetta da tutti i punti di vista l’interpretazione di Baglini, che lungamente è stato applaudito dal numeroso pubblico del Ridotto del Verdi”. Alberto Godas, Circuito Musicale, 3 ottobre 2012

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

AMIATA PIANO FESTIVAL/ Omaggio a Debussy / Cantina di Collemassari, 1 settembre 2012

 

“La riuscita del duo è ottima: Baglini si dimostra da subito in grado di andare oltre il mero accompagnamento dialogando con il canto del violoncello che resta il vero protagonista di questa sonata. Così a spiccare è in particolar modo il magistero tecnico di Silvia Chiesa che, unito alla sua intelligenza musicale, le consente di dominare tutta la difficilissima “serenata”. Manuel Rossi, Operaclick, 26 settembre 2012

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

STAGIONE CONCERTISTICA CREMONA/ Sinfonia n. 9 di Beethoven-Liszt / Cremona, Teatro Ponchielli, 28 gennaio 2012

 

“Una Formula 1 che ha consentito a Baglini di far percepire ogni sfumatura, ogni dettaglio dell’intricata scrittura orchestrale beethoveniana, applicata alla tastiera senza che la musica abbia perso la sua essenza.” Roberto Codazzi, La Provincia di Cremona, 29 gennaio 2012

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Inaugurazione Concerti del Quirinale / Brahms e Rachmaninov / Roma, Cappella Paolina, 2 ottobre 2011

 

“Ne sono emersi non soltanto lo spessore e la personalità degli esecutori, largamente a loro agio in ogni piega tra pagine di tal peso, ma anche una sottile duttilità interpretativa, che ha saputo modellare ciascun lavoro nella sua dimensione più propria […]. Elegante equilibrio dei due strumenti”. Francesco Arturo Saponaro, Amadeus, febbraio 2012 

 

“L'arcata ampia e vigorosa di Silvia Chiesa sa essere lirica, quasi sensuale: rende un Brahms romantico, e Maurizio Baglini le fa da spalla con una leggerezza nel tocco che è un soffio raggiungendo vette di lirismo, ma è un mago che gioca con lo strumento”. Franco Soda, Giornale della Musica, 7 gennaio 2012