Home » News » BAGLINI SUONA SCHUMANN A MILANO

BAGLINI SUONA SCHUMANN A MILANO

BAGLINI SUONA SCHUMANN A MILANO - Maurizio Baglini

Il pianista al M.A.C. lunedì 22 maggio eseguirà dal vivo Papillons,

la Sonata n. 2 e Carnaval, che ha registrato in due fortunati CD per Decca

 

Maurizio Baglini suonerà  Schumann a Milano. Lunedì 22 maggio alle h. 20.30 al M.A.C. , nella stagione cameristica della “Verdi”, sarà possibile ascoltare dal vivo uno degli attuali interpreti di riferimento per la musica del geniale compositore. Il pianista toscano ha dato il via, per l’etichetta Decca, alla registrazione di tutta l’opera pianistica di Robert Schumann (1810-1856) e i primi due cd che ne fanno parte hanno conquistato entusiastiche recensioni della critica. Il programma del concerto milanese comprende tre celebri pagine: Papillons op. 2, la Sonata n. 2 in sol minore op. 22 e Carnaval op. 9. Info: www.laverdi.org.

Schumann mi entusiasma da sempre: ricordo ancora quando lo suonai in pubblico per la prima volta a dodici anni”, è il commento di Baglini. “Ho sempre apprezzato il suo anticonformismo, come compositore, ma anche come critico e intellettuale. E’ considerato uno spirito Romantico per eccellenza, ma io lo percepisco come estremamente contemporaneo”.

 

 

"Meraviglioso indagatore dell'ermetico universo schumanniano". Carla Moreni, Domenicale del Sole 24 Ore

“Bravo". Nicoletta Sguben, Amadeus (☆☆☆☆☆)

 “Impressionante autorità e sensibilità”. Sang Woo Kang, American Record Guide

 “Naturale eleganza dell'eloquio musicale”. Gian Paolo Minardi, Gazzetta di Parma 

 "Analitico e perfetto nel suo pensiero musicale". Arturo Stalteri, "Primo Movimento" Rai Radio 3

Virtuosismo, liricità e controllo in perfetto equilibrio”. Famiglia Cristiana

 “Poesia e delicatezza”. Nicoletta Locatelli, D-Repubblica 

“Brillante, come sempre”. Giuseppina La Face, Il Piacere della Lettura.

 “Rischia di diventare un’edizione di riferimento”. Dino Villatico, Repubblica

 

Bio - Il pianista Maurizio Baglini è tra i musicisti più brillanti sulla scena internazionale. Vincitore a 24 anni del “World Music Piano Master” di Montecarlo, ha al suo attivo un’intensa carriera solistica in sedi quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro alla Scala di Milano, la Salle Gaveau di Parigi e il Kennedy Center di Washington. Ricca la produzione discografica in esclusiva per Decca/Universal, che comprende i capolavori per pianoforte di Liszt, Brahms, Schubert, Schumann, Domenico Scarlatti e Mussorgsky. Nel 2016 ha dato inizio alla registrazione dell’integrale pianistica di Schumann. Suona stabilmente con la violoncellista Silvia Chiesa: il duo incide per Decca che nel 2016 ha pubblicato il loro nuovo cd con l’integrale per violoncello e pianoforte di Rachmaninov. Fondatore e direttore artistico di Amiata Piano Festival, è consulente artistico per la danza e la musica del Teatro “Verdi” di Pordenone e Ambasciatore culturale della Regione Friuli Venezia Giulia. Tiene masterclass a Fondi (LT) e per l’Accademia Stauffer di Cremona. Suona un grancoda Fazioli. 

[an error occurred while processing this directive]